Risotto allo zafferano

Dosi per: 4 persone
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti
Tempo totale: 25 minuti

Il risotto allo zafferano è un tipico primo piatto originario della Lombardia, ormai diffuso in tutta Italia grazie alla sua facile preparazione e caratterizzato da un colore giallo acceso che gli conferisce un tocco di eleganza.
In base alla zona geografica di preparazione è possibile trovare versioni differenti di questa pietanza: non è raro infatti il suo accostamento a funghi, ossobuchi, salsiccia e frutti di mare; di seguito verrà tuttavia trattata la versione classica del risotto.

risotto allo zafferano

Ingredienti

  • Riso Carnaroli: 400g
  • Zafferano: 1 bustina (125g circa)
  • Brodo di carne: 1,5l
  • Cipolla o scalogno: 1
  • Olio extravergine di oliva: quanto basta
  • Vino bianco: quanto basta
  • Parmigiano grattugiato: a piacere

Ricetta del risotto allo zafferano

Come preparare il brodo

Per ottenere un risotto saporito è bene preparare un brodo anch'esso ricco e saporito. Il brodo che meglio risponde a queste caratteristiche è quello di carne, facilmente ottenibile con un bel pezzo di carne da bollito (meglio se con osso) messo a cuocere in abbondante acqua salata con verdure di vario tipo, tra cui patate, carote, sedano, pomodoro e cipolla.

Come preparare il risotto

  • Tagliare finemente le cipolla o lo scalogno.
  • Scaldare un po' di olio extravergine d'oliva in un capace tegame e far soffriggere la cipolla precedentemente tritata
  • Quando la cipolla inizia a dorarsi versare il riso nella pentola e farlo tostare per qualche minuto mescolandolo ripetutamente per evitare che attacchi sul fondo (foto 2).
  • Sfumare il riso versando nella pentola un po' di vino bianco e continuando a mescolare (foto 3).
  • Quando il vino è stato assorbito, far proseguire la cottura aggiungendo frequentemente il brodo di carne (tenuto sempre caldo nella sua pentola) e continuando a mescolare (foto 4).
  • Dopo circa 10 minuti di cottura (metà cottura del risotto), sciogliere lo zafferano in un po' di brodo caldo all'interno di una ciotola (foto 4 e 5).
  • Versare lo zafferano sciolto all'interno della pentola con il riso e mescolare in modo tale da amalgamare al meglio, proseguendo la cottura per il tempo rimanente (foto 6).
  • A cottura ultimata togliere la pentola dal fuoco, aggiungere il Parmigiano grattugiato e mescolare continuamente il riso per qualche minuto in modo tale da farlo mantecare.
  • Impiattare il risotto, decorandolo a piacere con qualche pistillo di zafferano (foto 7).

Consigli

In alternativa all'uso dell'olio extravergine di oliva, è possibile utilizzare il burro che tuttavia renderà più grasso il piatto. Si può rendere più saporito il risotto aggiungendo anche una noce di burro a cottura ultimata, nella fase di mantecazione.
Poichè il piatto è molto semplice, l'uso di un ottimo zafferano è indispensabile: è consigliabile l'uso di zafferano di prima qualità, meglio se da agricoltura biologica.

Curiosità

Spesso il risotto allo zafferano viene erroneamente confuso con il risotto alla milanese, piatto simile ma non uguale. Il risotto alla milanese infatti prevede l'uso di midollo di bue e l'assenza di vino bianco.
Lo zafferano è una pianta coltivata principalmente in Asia e nei Paesi affacciati sul Mediterraneo; il nome "zafferano" deriva dalla parola "aṣfar" che letteralmente significa "giallo", colore tipico del risotto allo zafferano.

Commenta la ricetta

Cosa ne pensi di questa ricetta? Il tuo risotto è riuscito bene? Scrivi un commento!